Manuel Mainardi, amministratore delegato MS Service

Manuel-Mainardi-amministratore-delegato-MS-Service

Il personaggio

Intervista a Manuel Mainardi, amministratore delegato MS Service

S Tecnologia e door to door: quando è iniziato il tutto?
M Il tutto è iniziato al 1° anno di Università (1995), nella disperata ricerca di un lavoro mi sono imbattuto in un annuncio pubblicato in uno dei tanti Free Press.

S Quali sono le leve del suo successo imprenditoriale?
M La trasparenza nei confronti dei clienti ed aver cercato di applicare la tecnologia nella distribuzione dei dépliant.

S L’attuale mercato di riferimento quali criticità presenta?
M Le criticità del nostro settore sono innumerevoli, ne citerò solo un paio:
1. Non esiste un Contratto collettivo specifico del settore da applicare ai nostri collaboratori.
2. Un mercato del prezzo selvaggio alimentato dalla mancanza di controllo sul servizio.

S Nel futuro cosa dobbiamo aspettarci dal mondo del door to door?
M Se guardiamo quanto è successo in Europa osserviamo poche Aziende molto strutturate che eseguono la distribuzione di dépliant utilizzando dei modelli industriali, questo per conciliare le esigenze dei clienti con quelle del consumatore finale.

Qui in Italia la musica suona in maniera diversa, vedo ancora da parte dei clienti poco interesse su alcuni aspetti fondamentali come:

1. Fatturato dell’azienda/Solidità dell’Azienda
2. Struttura Logistica
3. Volumi divisi per aree geografiche
4. Capannoni a norma che possano ospitare materiale cartaceo
5. Certificazioni
6. Know how del territorio e del modello di distribuzione
7. Investimenti in tecnologia applicata al settore

Tutto questo penalizza le aziende strutturate che hanno dei costi fissi di gestione elevati e favoriscono invece Aziende destrutturate con costi fissi pari a zero ma con un alto tasso di inaffidabilità sia dal punto di vista contributivo fiscale che dal punto di vista qualitativo.

Per concludere non vedo un futuro molto diverso (soprattutto migliore) dal nostro attuale presente.

S Manuel Mainardi, un imprenditore e un uomo, ma quali aspetti lo differenziano dai partner?
M Cerco di dare al mio lavoro un carattere di professionalità e di affidabilità quale dovrebbe essere l’attività di servizio guardando sempre alle realtà europee più evolute della nostra.

Reportage-Manuel-Mainardi-MS-Service

S Ha più amici o nemici?
M Si dice che il numero di amici si possano contare sulle dita di una mano, gli altri comunque non li definirei nemici piuttosto concorrenti.

S Ha più importanza “la logica di mercato” o la “strategia di mercato”?
M Direi che sono importanti entrambi in quanto in base alla Logica di Mercato l’azienda elabora la Strategia vincente.

S Quali sono le tre cose che maggiormente ama del suo lavoro?
M Amo vedere i clienti soddisfatti, amo trovare soluzioni innovative per migliorare i lati oscuri del nostro lavoro e amo condividere i risultati positivi ottenuti con i miei collaboratori.

S Quali sono le tre cose che maggiormente odia del suo lavoro?
M Odio la mancanza di qualità nel lavoro, odio i comportamenti scorretti e odio il qualunquismo.

S Descriva un sogno ad occhi aperti
M Vorrei che in Italia, come già succede negli altri paesi Europei, la distribuzione di Dépliant door to door fosse eseguita da operatori tutelati e rispettati da ogni punto di vista. Vorrei più dignità e rispetto per il nostro settore.

S Per finire, un messaggio per i posteri…
M Penso di essere ancora troppo giovane per dare consigli.

→ Scopri anche la nostra prima intervista a Mario Caliri.

Sismaitalia

La mission dell’azienda si basa principalmente sulla volontà di moltiplicare la forza della comunicazione attraverso tecnologie, servizi e competenze sempre più specializzate in tutti i diversi ambiti della distribuzione pubblicitaria.